Acasă Parada news Diritti dell’infanzia

Diritti dell’infanzia

Il primo documento riguardante il diritto dei bambini e degli adolescenti – ovvero dei minori di 18 anni – viene redatto nel 1924, a seguito della prima Guerra Mondiale e del riconoscimento delle devastanti conseguenze che questa ebbe proprio sui bambini. La Dichiarazione di Ginevra dei diritti del fanciullo, adottata dalla Società delle Nazioni, indica i bambini come destinatari passivi di diritti e chiede all’umanità intera di proteggere i minori, senza però rivolgersi direttamente agli Stati.

Dopo la Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo (1948), che si occupa brevemente – in un solo articolo – dei diritti dei bambini, nasce il bisogno di ampliare il tema della Dichiarazione di Ginevra. La Dichiarazione dei Diritti del Fanciullo viene approvata nel novembre 1959 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, questa volta chiedendo chiaramente agli Stati di riconoscere e applicare i dieci principi contenuti nel testo.

La Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, chiamata anche Convenzioni sui Diritti del Fanciullo, approvata dall’ Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 20 novembre 1989, è stata ratificata da ben 194 Stati nel corso degli anni ed è composta da 54 articoli.

Ha riconosciuto la vulnerabilità dei bambini, garantendo loro la non discriminazione e volgendo particolare attenzione ai bambini rifugiati o membri di minoranze. Negli articoli, sono contenuti i diritti fondamentali che devono essere riconosciuti e garantiti a tutti i bambini e bambine, in ogni parte del mondo. Gli Stati che l’hanno ratificata sono tenuti a fornire ai bambini garanzie per il diritto alla vita, alla sopravvivenza, allo sviluppo e a proteggerli.

DISTRIBUIȚI